Acido Linoleico Coniugato: Effetti Collaterali

Gli integratori CLA fanno male? Gli effetti indesiderati dell'acido linoleico coniugato

L’acido linoleico coniugato (CLA) ha effetti collaterali? Come già saprai si tratta di un supplemento alimentare, sempre più conosciuto e diffuso.

Come tutti gli integratori, però, anche il CLA non andrebbe assunto di propria iniziativa perché può avere degli effetti collaterali fastidiosi, specialmente se assunto nelle quantità e nelle modalità più errate. La corretta posologia, dunque, è molto importante.

Qui puoi trovare un valido approfondimento su questo tema. Andiamo a chiarire quali sono le indicazioni e le avvertenze all’utilizzo dell’acido linoleico coniugato, specificando chi e perché dovrebbe evitarlo.

Se stai pensando di acquistare l’acido linoleico, ma vorresti essere sicuro di non subire effetti indesiderati, questa è di certo la guida che fa per te.

Continua a leggere e scopri se puoi approfittare anche tu degli incredibili effetti benefici dell’acido linoleico con omega-6, senza preoccuparti di subire reazioni avverse!

Acido Linoleico Coniugato: Fa Male?

Abbiamo già detto che sì: l’acido linoleico può avere effetti collaterali, ma questo significa che è un prodotto negativo e che fa male alla salute? Assolutamente no.

Qualsiasi integratore, al pari del CLA, ha degli effetti benefici per l’organismo, ma può avere anche degli effetti collaterali.

Ci sono persone che possono assumere certi tipi di integratori senza problemi, ma devono evitarne degli altri. Intolleranze ed effetti collaterali sono un discorso soggettivo e possono dipendere da diversi fattori come:

  • La propria storia clinica
  • Malattie Pregresse
  • Genetica
  • Allergie e Intolleranze
  • Ipersensibilità al principio attivo
  • Sovradosaggio

Per questo anche noi raccomandiamo sempre di consultare un medico prima di prendere qualsiasi tipo di integratore o supplemento alimentare, anche se si è in perfetta salute, senza alcun tipo di complicazione medica.

Perché prendere l’Acido Linoleico Coniugato?

Le persone che scelgono di cominciare a prendere l’Acido Linoleico Coniugato lo fanno per le sue incredibili capacità benefiche per l’organismo.

Quindi è chiaro che questa sostanza non fa male, anzi, è davvero un toccasana per l’organismo. Ma perché l’acido linoleico è così importante? Oltre al suo ruolo nutrizionale ci sono molte altre potenzialità che sono state identificate dalla ricerca medica:

  • Effetti Antitumorali (può aiutare a contrastare il rischio di cancro)
  • Effetti Antitrombotici (può prevenire la formazione di trombi)
  • Effetti Immunomodulatori (sarebbe capace di regolare la risposta immunitaria)
  • Effetti Anti Obesità (aiuterebbe a curare l’obesità)
  • Effetti Anti Diabete (aiuterebbe a prevenire il diabete)

Acido Linoleico Coniugato, gli effetti collaterali

Gli integratori CLA fanno male? Gli effetti indesiderati dell'acido linoleico coniugato

Andiamo ora ad approfondire il discorso sugli effetti collaterali dell’acido linoleico. Attraverso le nostre indicazioni puoi capire se sei un soggetto a rischio e dovresti evitarne l’assunzione, oppure se puoi prenderlo regolarmente senza problemi.

L’assunzione di supplementi di CLA può dar luogo ad effetti indesiderati e disturbi direttamente correlati come:

  • Fastidio allo stomaco
  • Senso generale di stanchezza
  • Sviluppo di resistenza all’insulina

Acido Linoleico e Diabete

Sebbene avere dei buoni livelli di omega-6 possa aiutare a prevenire il diabete, assumere acido linoleico coniugato è sconsigliato nei soggetti diabetici.

Gli studi hanno dimostrato che questi integratori di CLA non hanno un effetto benefico nei soggetti che soffrono di diabete a causa del rischio di incremento della sindrome metabolica.

Alcune persone assumono il CLA al fine di dimagrire grazie alla sua capacità di riduzione del grasso corporeo, ma non bisogna dimenticare il rischio di iperglicemia.

L’acido linoleico ha la proprietà di aumentare i livelli di glucosio nel sangue a causa della sua azione sull’insulina, ormone che si occupa di trasportare il glucosio verso le cellule perché lo usino come energia.

Prevenire il Mal di Stomaco

Tra gli effetti secondari è riconosciuto anche il rischio di fastidi allo stomaco. Per evitare questo tipo di disturbo, che comunque non presenta un serio rischio per la salute, la soluzione è cambiare il dosaggio.

Chi prende l’integratore a base di CLA tende ad assumere tutta la dose giornaliera in un’unica soluzione, questo però può infastidire le pareti dell’intestino causando bruciori di qualche entità.

Tra gli effetti collaterali dell’acido linoleico coniugato nei confronti dello stomaco si è riscontrata, in alcuni casi, anche l’insorgenza di diarrea.

La soluzione sarebbe quella di dilazionare l’assunzione della dose giornaliera, spalmandola lungo tutto l’arco della giornata. Così si potrà dire addio al mal di stomaco.

Gravidanza e Allattamento

È assolutamente sconsigliato assumere integratori a base di acido linoleico in fase di allattamento o in gravidanza.

Non sono stati effetuati studi precisi a riguardo, quindi non si conoscono con esattezza gli effetti collaterali legati all’assunzione di integratori di CLA in una fase delicata come la gravidanza o durante l’allattamento.

Possibili Reazioni Avverse

Sono state documentate anche reazioni allergiche legate all’assunzione di Acido Linoleico Coniugato, come può capitare con un qualsiasi farmaco.

Tra i vari disturbi allergici si possono riscontrare: prurito, orticaria, difficoltà a respirare normalmente e deglutire, senso di gonfiore.

Bisogna sottolineare che questo tipo di reazioni si presentano come rare o molto rare.

Acido Linoleico Coniugato e Pillola Anticoncezionale

Ci sono molte donne che desiderano prendere il CLA o che già lo assumono e per questo si chiedono se vi siano interazioni tra l’acido linoleico coniugato e la pillola anticoncezionale.

In realtà non esistono studi scientifici o evidenze che testimonino un qualche tipo di interazione. Per questo motivo possiamo dire che si può assumere tranquillamente l’integratore anche in presenza della pillola. Ricordiamo, però, che anche in questo caso è bene consultare il proprio ginecologo.

Acido Linoleico e Tiroide

Infine, andiamo a trattare un argomento interessante specialmente per chi è a dieta o intende iniziare un percorso di perdita di peso.

Alcuni studi hanno dimostrato che l’acido linoleico non fa ingrassare, al contrario ha diversi effetti positivi sull’organismo utili anche e soprattutto alle persone che intendono dimagrire.

Il problema è che l’Acido Linoleico non ha un’ampia disponibilità alimentare, per questo al fine di averne in circolo livelli ottimali è necessario integrarlo con un supplemento.

Ecco alcuni effetti dell’acido linoleico sulla tiroide che aiutano a dimagrire:

  • Aumento del Metabolismo: effetto che porta a bruciare più calorie.
  • Diminuzione Grasso Addominale: nei pazienti tiroidei si accumula grasso addominale, il CLA aiuta a ridurlo.
  • Crescita Muscolare: l’acido linoleico è positivo per chi fa palestra in quanto favorisce la crescita muscolare.
  • Abbassa il colesterolo: riesce ad abbassare il colesterolo anche in chi soffre di ipotiroidismo.

Conclusioni

Nonostante è necessario usare cautela nella sua assunzione (come per ogni altri integratore alimentare o più in generale farmaco o presidio medico chirurgico), l’acido linoleico coniugato offre però tanti e tali vantaggi che vale davvero la pena provarlo.

Se sei un soggetto adulto e in salute, quindi, non esitare: provalo subito!